Wall Street senza rally di natale? Forse anche di capodanno!

wall street
A Wall Street scarseggia l’entusiasmo natalizio, nessun rally dunque in vista della pausa del Santo natale anzi...forse sarà ribasso anche a capodanno! L'umore rimane sotto i piedi a Wall Street soprattutto se a scendere è il papà di tutti gli indici ovvero il Dow Jones che perde oltre 200 punti! Il segnale di analisi tecnica che il Dow Jones sta costruendo non è per nulla confortevole: "Three Black Crows"! Il pattern di analisi candlestick"Three Black Crows", in italiano "tre corvi neri",indica una tendenza ribassista e può prevedere l'inversione del trend rialzista registrato tra la metà di ottobre e per tutto novembre! Il Dow Jones per tornare a salire deve superare la barriera resistenziale di 34400 punti indice, ovvero una resistenza strapiena di volumi di vendita! A questo punto per Wall Street non resta che avvitarsi al ribasso ed utilizzare la scusa della recessione per accendere una speranza, remota, nel cuore degli investitori! Così gli indici di Wall Street il Dow Jones perde 278 punti a - 0,84%, l'S&P 500 chiude a -1,18%, il Nasdaq perde in chiusura il - 1,63% e pesa sull'indice della tecnologia le azioni di Meta (facebook) -4.30% e Amazon scese a - 3.50%. La recessione? Confermata dalle azioni di politica monetaria della Federal Reserve che spingerà l'economia statunitense in una recessione per via dei futuri aumentati dei tassi che si spingeranno no al 5,1%.

A Wall Street scarseggia l’entusiasmo natalizio, nessun rally in vista per la pausa del Santo Natale anzi … forse sarà ribasso anche a capodanno!

L’umore rimane sotto i piedi a Wall Street soprattutto se a scendere è il papà di tutti gli indici ovvero il Dow Jones che perde oltre 200 punti!

Il segnale di analisi tecnica che il Dow Jones sta costruendo non è per nulla confortevole:

“Three Black Crows”!

Il pattern di analisi candlestickThree Black Crows“, in italiano “tre corvi neri“,indica una tendenza ribassista e può prevedere l’inversione del trend rialzista registrato tra la metà di ottobre e per tutto novembre!

Wall Street Dow Jones

Il Dow Jones per tornare a salire deve superare la barriera resistenziale di 34400 punti indice, ovvero una resistenza strapiena di volumi di vendita!

A questo punto per Wall Street non resta che avvitarsi al ribasso ed utilizzare la scusa della recessione per accendere una speranza, remota, nel cuore degli investitori!

Così gli indici di Wall Street il Dow Jones perde 278 punti a – 0,84%, l’S&P 500 chiude a -1,18%, il Nasdaq perde in chiusura il – 1,63% e pesa sull’indice della tecnologia le azioni di Meta (facebook) -4.30% e Amazon scese a – 3.50%.

La recessione? Confermata dalle azioni di politica monetaria della Federal Reserve che spingerà l’economia statunitense in una recessione per via dei futuri aumentati dei tassi che si spingeranno no al 5,1%.

Segui la videointervista a Sante Pellegrino di Giulia Brambilla su FinanzaNowTV

FORMAZIONE GRATUITA

NON FARTI SFUGGIRE LA FORMAZIONE CON WEBANK & SANTE PELLEGRINO 

Le divergenze con le Bande di Bollinger

Dopo un primo webinar interamente dedicato al trading con le divergenze, in questa seconda sessione impareremo ad usarle applicando sul grafico dei prezzi le bande di Bollinger. Studieremo come è possibile identificare le divergenze sui volumi e sugli oscillatori, quali sono quelli più efficaci sia per il trading intraday sia per il posizionamento di breve o medio periodo su azioni o futures.

Share the Post:

Related Posts