Wall Street & Piazza Affari, Nasdaq & FtseMib livelli chiave

wall street
Wall Street & Piazza Affari chiudono con l'ultima giornata di giugno un semestre finanziario tra i più difficili della storia. A Wall Street il Nasdaq, indice che rappresenta la volatilità a stelle e strisce, perde ancora quotazione, da inizio anno 2022 siamo in ribasso dai massimi di oltre il 30%, per l'esattezza il 33%. Siamo oramai da Aprile in un mercato "orso", un mercato ribassista che non ha lasciato tregua agli investitori, i primi segnali di debolezza? Già da gennaio. Infatti a inizio 2022 il livello dei massimi 2021 a 15.500/16.000 è stato più volte battuto senza successo, e già a fine gennaio il Nasdaq era sui livelli di 14.500/14.000 punti che si sono trasformati in resistenza durante il piccolo rimbalzo di marzo/aprile. Con giugno siamo scesi fino ai minimi di 11.000 punti, un semestre da cancellare, a questo punto potremmo ritrovarci in una fase di lateralità o nei vani tentativi di rimbalzo per raggiungere l'area resistenziale dei 13.500 punti senza dimenticare purtroppo che non sono previsti rendimenti positivi. I livelli chiave da monitorare per il Nasdaq nelle prossime settimane sono i supporti di 11.000 punti prima e 10.500 punti dopo assieme alle resistenze di 12.500 punti prima 13.500 punti. Sono purtroppo attesi allunghi al ribasso fino all'area di 10.000 punti ma attendiamo conferme dai pattern di breakout di bassisti. Difficilmente potremmo ritrovare la forza per ritornare a 14.500 punti ma bisogna essere pronti a tutti proprio perché la volatilità in questi ultimi sei mesi è "molto attiva e vispa". Sei mesi difficili anche per Piazza Affari, dai 27.500 punti di inizio anno siamo scesi sino a battere per la seconda volta 21.000 punti. 21.000 punti 21.200 punti risultano essere a questo punto un doppio minimo di medio lungo periodo, se dovesse funzionare ancora il buon doppio minimo dovremmo rimbalzare fino alle resistenze dei 23.500 punti. Eventuali affondi ribassisti sotto i 21.000 punti porterebbero i prezzi a quotare nella zona dei 19.500 punti. . . . ci vorrebbe un miracolo chissà Non perdere la video l’analisi di Piazza Affari & Wall Street a cura di SANTE PELLEGRINO su workatwallstreet.it e sul canale youtube SEGUI IL LINK https://youtu.be/mAlB7jIPnUw
Wall Street & Piazza Affari chiudono con l’ultima giornata di giugno un semestre finanziario tra i più difficili della storia.

A Wall Street il Nasdaq, indice che rappresenta la volatilità a stelle e strisce, perde ancora quotazione, da inizio anno 2022 siamo in ribasso dai massimi di oltre il 30%, per l’esattezza il 33%.

Siamo oramai da Aprile in un mercato “orso”, un mercato ribassista che non ha lasciato tregua agli investitori, i primi segnali di debolezza? Già da gennaio.

Infatti a inizio 2022 il livello dei massimi 2021 a 15.500/16.000 è stato più volte battuto senza successo, e già a fine gennaio il Nasdaqera sui livelli di 14.500/14.000 punti che si sono trasformati in resistenza durante il piccolo rimbalzo di marzo/aprile.

Con giugno siamo scesi fino ai minimi di 11.000 punti, un semestre da cancellare, a questo punto potremmo ritrovarci in una fase di lateralità o nei vani tentativi di rimbalzo per raggiungere l’area resistenziale dei 13.500 punti senza dimenticare purtroppo che non sono previsti rendimenti positivi.

Wall Street Nasdaq
Wall Street Nasdaq

I livelli chiave da monitorare per il Nasdaq nelle prossime settimane sono i supporti di 11.000 punti prima e 10.500 punti dopo assieme alle resistenze di 12.500 punti prima 13.500 punti.

Sono purtroppo attesi allunghi al ribasso fino all’area di 10.000 punti ma attendiamo conferme dai pattern di breakout di bassisti.

Difficilmente potremmo ritrovare la forza per ritornare a 14.500 punti ma bisogna essere pronti a tutti proprio perché la volatilità in questi ultimi sei mesi è “molto attiva e vispa”.

Sei mesi difficili anche per Piazza Affari, dai 27.500 punti di inizio anno siamo scesi sino a battere per la seconda volta 21.000 punti.

21.000 punti 21.200 punti risultano essere a questo punto un doppio minimo di medio lungo periodo, se dovesse funzionare ancora il buon doppio minimo dovremmo rimbalzare fino alle resistenze dei 23.500 punti.

Eventuali affondi ribassisti sotto i 21.000 punti porterebbero i prezzi a quotare nella zona dei 19.500 punti.

. . . ci vorrebbe un miracolo chissà

Non perdere la video l’analisi di Piazza Affari & Wall Street a cura di SANTE PELLEGRINO  su workatwallstreet.it e sul canale youtube

SEGUI IL LINK https://youtu.be/mAlB7jIPnUw

Non perdere la formazione di Sante PELLEGRINO.

Pattern trading per i titoli azionari italiani

Analisi della relazione tra i massimi e i minimi di prezzo delle azioni, come sfruttare i pattern di breakout e mean reversal con esempi operativi sui titoli azionari.

Share the Post:

Related Posts