Wall Street analizza le prospettive della Federal Reserve

Wall Street Powell

Jerome Powell, presidente della Federal Reserve illustra le prospettive e le Implicazioni della futura politica monetaria e Wall Street prova a rimbalzare

Nella seduta odierna, il Dow Jones Industrial Average mostra un modesto aumento di circa 35 punti a +0.10%, attestandosi intorno a 38,618, ma distante dal picco massimo di 38,858.13. L’S&P 500 segna un incremento del 0.45% e ritorna a 5100 punti, il Nasdaq Composite Index registra un rialzo del 0.58% e ritrova la resistenza dei 18000 punti.

In scena Powell e le Possibili Riduzioni dei Tassi nel 2024

Nel corso della testimonianza al Congresso, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha suggerito che le riduzioni dei tassi rimangono una possibilità nel 2024, ma non si prevede che si materializzino rapidamente, suscitando l’interesse degli investitori.

Ciò, specialmente alla luce delle preoccupazioni riguardanti la potenziale debolezza delle banche regionali esposte ai prestiti immobiliari commerciali contratti quando i tassi erano più bassi.

Lo stesso Jerome Powell, ha dichiarato inoltre ai legislatori che il comitato responsabile della politica della banca centrale non è ancora convinto che il progresso continuo verso l’obiettivo del 2% di inflazione sia “assicurato” e che non avrebbe senso abbassare i tassi di interesse fino a quando non sarà fiducioso.

Ha osservato che la situazione dell’inflazione si è “notevolmente attenuata” e senza aumenti significativi della disoccupazione, il mercato del lavoro rimane “relativamente stretto” nonostante l’incremento dell’immigrazione che ha reso disponibili più lavoratori.

La testimonianza del capo della banca centrale, presentata prima della sua apparizione davanti al House Financial Services Committee riflette gli stessi temi sentiti dal pubblico da parte degli ufficiali nelle ultime settimane dopo la riunione di gennaio del Federal Open Market Committee.

Powell si presenterà successivamente davanti al Senate Banking Committee giovedì prossimo.

A Wall Street è “rimbalzo”

Wall Street

Bene Wall Street che ritrova la forza di rialzare il capo, in particolare le azioni di un fondo popolare che investe in azioni di banche regionali sono tornate positive nel pomeriggio, dopo che New York Community Bancorp Inc. ha annunciato una raccolta di capitale da 1 miliardo di dollari, guidata da Steven Mnuchin di Liberty Strategic Capital.

L’SPRD S&P Regional Banking ETF, noto come “KRE,” ha registrato un aumento del 1.1% nel pomeriggio, dopo essere sceso del 2% durante la testimonianza del presidente Powell. Le banche regionali sono sotto pressione da quando Silicon Valley Bank e Signature Bank hanno subito collassi l’anno scorso.

Nonostante il sentiment positivo, per la New York Community Bancorp si registra comunque una perdita inaspettata nel quarto trimestre legata a diversi prestiti immobiliari, alimentando le preoccupazioni sulle banche regionali e la loro esposizione a problematici prestiti immobiliari commerciali.

Nonostante ciò, gli investitori mantengono un atteggiamento fiducioso, come evidenziato dal rialzo delle borse e dalle performance positive di aziende come Intel, IBM, Honeywell, e Salesforce.

Nel contesto politico, il ritiro di Nikki Haley dalla corsa alla nomination repubblicana crea risonanza, ma le attenzioni restano focalizzate sui dati economici. La stretta monetaria ha portato a risultati positivi nel settore privato, con la creazione di 140 mila nuovi posti di lavoro a febbraio e un aumento del 9,7% nelle richieste di mutui nel settore immobiliare.

Le borse europee hanno chiuso in rialzo, con Piazza Affari registrando un aumento dello 0,7%, trainato da Fineco, Interpump e Terna. Nonostante gli sviluppi in Cina, i risultati del Super Tuesday e le dichiarazioni di Jerome Powell, i listini europei sono rimasti positivi, con il Ftse Mib a +0,6%, il Dax a +0,11%.

I titoli del risparmio gestito hanno brillato dopo i dati sulla raccolta, con Fineco e Anima in aumento. Mediobanca e Intesa Sanpaolo hanno registrato guadagni, mentre Pirelli, Tim, Saipem e Cucinelli hanno subito perdite.

L’euro è salito rispetto al dollaro, chiudendo a 1,0903, mentre lo spread tra Btp e Bund è sceso a 133 punti.

L’attenzione è rivolta alla riunione della Banca Centrale Europea e alle parole della presidente Christine Lagarde. Nel complesso, i mercati azionari europei sono rimasti in territorio positivo nonostante le incertezze globali.

Disclaimer:

Le informazioni contenute in questo articolo sono solo a scopo informativo e non sono da considerarsi come un consiglio finanziario. È importante fare le proprie ricerche e consultare un consulente finanziario prima di prendere qualsiasi decisione di investimento.

Laboratorio di trading intraday: le strategie e le tecniche utilizzate dai professionisti

Impara le basi dell’analisi tecnica con la video formazione proposta da WeBank ed il Trader Professionista Sante Pellegrino

FORMAZIONE AL TRADING DI BORSA PROFESSIONALE

Laboratorio di trading intraday: le strategie e le tecniche utilizzate dai professionisti

Educazione Finanziaria e un’esclusiva panoramica sulle migliori strategie di trading.
Esplora il mondo del trading intraday e di posizione, coprendo un vasto spettro di asset e strumenti finanziari.

Approfitta di questa libreria di contenuti per perfezionare le tue competenze .

RELATORE: Sante Pellegrino
Fondatore di www.workatwallstreet.it esperto e rinomato, professionista di settore dal 1998.
Le sue conoscenze e tecniche lo hanno reso un punto di riferimento nel mondo del trading.

Presenta: Pietro Froio
Consulente professionale Webank

Share the Post:

Related Posts