Borsa Milano

Piazza Affari & Wall Street in sofferenza, attesa Tassi FED

Piazza Affari chiude negativa in scia a Wall Street in attesa dei Tassi FED e preoccupata per le trimestrali.

A Piazza Affari il Ftse Mib chiude in calo e perde l’1%, livelli di prezzo futures a 21150 punti indice sotto le resistenze di prezzo di area 21450 punti.

Piazza Affari
Piazza Affari
Perdono Finanziari, Assicurativi & Bancari

Sotto pressione con Banco BPM a -3% ad un passo dal supporto di prezzo di area 2.25 euro per azione, BPER Banca a – 2.80% sul supporto di area prezzo 1.30,  segno rosso anche per Intesa a -2.15% sul supporto prezzo di 1.65 euro per azione ma fa peggio Generali con un “reversal pattern” ritorna sul supporto di area 14.10 euro per azione.

In rialzo gli energetici

Si salvano i titoli energetici, ma solo quelli che inglobano una volatilità accentuata tra cui  Italgas+2,93%, Terna+1,94% e Snam+0,87%.

I titoli dell’energia trovano vivacità in un giorno storico, l’UE continua la linea dura contro le forniture di GAS da Mosca ma intanto il cancelliere tedesco Schroder è a Mosca per mediare con Putin!

Piazza Affari
Piazza Affari
PIL eurozona taglio stime di crescita Fmi
Revisione ribassista per il PIL dell’eurozona, secondo il Fondo monetario internazionale la recessione è più vicina rispetto a quanto possa immaginarsi.
 
Wall Street negativa ansia da Tassi 
Apre negativa Wall Street con il Nasdaq a -1.65 % e in ribasso respinto dalle resistenze di area 13260 punti future, negativo anche l’indice Dow Jones a -0.30 ingabbiato tra le resistenze di area 32000 punti futures, pesante discesa per S&P500 a -1% con i prezzi in reversal verso il basso sotto resistenza di area 3950 punti futures.
 
Il “boost di volatilità” sui mercati di Wall Street, ma anche europei tra cui Piazza Affari, è atteso per domani 27 luglio all’avvio della riunione della Federal Reserve.
 
Le aspettative per le decisioni di politica monetaria della Banca Centrale Usa sono amcora per un’aumento dei tassi di interesse di 75 punti base.
Tregua sul mercato obbligazionario

I rendimenti decennali trovano una tregua, il Treasury Usa scende sotto la resistenza del 3%, il Bund tedesco tornato di nuovo sotto quota 1% ed il rendimento Italiano a 10 anni leggermente in calo al 3,33%.

Guarda la video intervista a Sante Pellegrino di Riccardo Designori e Pietro Origlia su InvestTv

Articoli Correlati

Mercati

Azionario