Borsa, chiusura contrastata a Piazza Affari sale Wall Street

borsa
Borsa, Piazza Affari indecisa chiude a -0.12% l'indice milanese Ftse Mib, positiva la partenza per Wall Street che perde un pò di grinta sul finale. L'Europa è ancora stordita dal rialzo dei tassi della Lagarde o dal rialzo dei tassi di Powell? Forse anche dall'ex inquilina Inghilterra poiché la Bank of England ha dovuto adeguare i tassi aumentando gli stessi di 0.25 punti, 4.25% i tassi inglesi ai massimi degli ultimi 10 anni. Spaventa l'0inflazione che in Inghilterra è cresciuta anche a febbraio portandosi al livello di 10.4%. In realtà l'Europa è ancora stordita dall'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS, operazione che ha "costretto" la FINMA ad azzerare i BOND in pancia a molti investitori professionali per un valore di 16 miliardi circa! Intanto che l’Europa si mette a dondolare a Wall Street si chiude con il segno più. Le notizie che arrivano dall’America sono ancora positive tutto sommato, i sussidi di disoccupazione scendono ed il mercato del lavoro conferma la sua forza. Wall Street rimbalza dopo il sell-off realizzato nell'ultima riunione Federal Reserve che ha continuato ad alzare i tassi d'interesse portando gli stessi al target del 5%, livello record che si allinea al 2007. Alla Federal riserve non spaventano le difficoltà del sistema bancario, Jerome Powell però avverte che molto probabilmente ci sarà solo un ultimo rialzo nel 2023, e conferma che è «improbabile» un taglio dei tassi già quest'anno. Così gli indici della borsa americana S&P 500 chiude in rialzo a 0,7%, Dow Jones chiude in rialzo a 0,5%, Nasdaq chiude in rialzo a 1,2%.

Borsa, Piazza Affari indecisa chiude a -0.12% l’indice milanese Ftse Mib, positiva la partenza per Wall Street che perde un pò di grinta sul finale.

Table of Contents

L’Europa è ancora stordita dal rialzo dei tassi della Lagarde o dal rialzo dei tassi di Powell?
Forse anche dall’ex inquilina Inghilterra poiché la Bank of England ha dovuto adeguare i tassi aumentando gli stessi di 0.25 punti, 4.25% i tassi inglesi ai massimi degli ultimi 10 anni.
Spaventa l’0inflazione che in Inghilterra è cresciuta anche a febbraio portandosi al livello di 10.4%.
borsa Wall Street
In realtà l’Europa è ancora stordita dall’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS, operazione che ha “costretto” la FINMA ad azzerare i BOND in pancia a molti investitori professionali per un valore di 16 miliardi circa!
Intanto che l’Europa si mette a dondolare a Wall Street si chiude con il segno più.
Le notizie che arrivano dall’America sono ancora positive tutto sommato, i sussidi di disoccupazione scendono ed il mercato del lavoro conferma la sua forza.
Wall Street rimbalza dopo il sell-off realizzato nell’ultima riunione Federal Reserve che ha continuato ad alzare i tassi d’interesse portando gli stessi al target del 5%, livello record che si allinea al 2007.
Alla Federal riserve non spaventano le difficoltà del sistema bancario, Jerome Powell però avverte che molto probabilmente ci sarà solo un ultimo rialzo nel 2023, e conferma che è «improbabile» un taglio dei tassi già quest’anno.
Così gli indici della borsa americana S&P 500 chiude in rialzo a 0,7%, Dow Jones chiude in rialzo a 0,5%, Nasdaq chiude in rialzo a 1,2%.

Segui la videointervista a Sante Pellegrino di Giulia Brambilla su FinanzaNowTV

NON FARTI SFUGGIRE GLI EVENTI DI FORMAZIONE GRATUITA DI WEBANK & SANTE PELLEGRINO 
Le divergenze con le Bande di Bollinger”
Share the Post:

Related Posts