Sante Pellegrino Trader since 1998

Borsa Wall Street

Borsa chiusura Ftse Mib in ribasso, impatta Wall Street e la performance settoriali

Borsa a due velocità giornata di alti e bassi, gli investitori monitoravano attentamente i dati macroeconomici chiave provenienti dagli Stati Uniti.

In particolare la borsa di Milano con l’indice Ftse Mib ha chiuso la giornata in ribasso dello 0,6%, seguendo il trend negativo di Wall Street nonostante un avvio di seduta positivo.

Rallentamento del Ftse Mib e Andamento dei Mercati Europei

La sessione di trading di borsa italiana ha visto il Ftse Mib indice di Piazza Affari subire un rallentamento significativo, chiudendo con una perdita dello 0,6%, evidenziando una delle performance più deboli tra le borse europee.

Stessa tendenza altalenante anche per la borsa di Francoforte con l’indice Dax che ha perso lo 0,63%, contribuendo a creare un quadro generale negativo per l’Europa.

Influenza di Wall Street

Il ribasso di Wall Street, nonostante un inizio promettente, ha trascinato al ribasso anche i mercati europei. Gli investitori hanno reagito sensibilmente alle notizie provenienti dagli Stati Uniti, in particolare ai dati macroeconomici relativi all’occupazione e alle crescenti incertezze riguardo alla possibilità che la Federal Reserve mantenga i tassi di interesse invariati.

Questi fattori hanno contribuito ad accrescere l’incertezza nei mercati europei.

Performance dei Settori dell’energia e dell’industria

Nel corso della giornata di borsa, è emersa una differenza significativa nelle performance dei vari settori. Tra le aziende leader di Piazza Affari, spicca Tim, che ha registrato un aumento del 2,8%. Il settore petrolifero è stato in rialzo grazie all’incremento dei prezzi del greggio, con Eni che ha realizzato un guadagno del 1,7%, Tenaris dell’1,6% e Saipem dello 0,9%. Tuttavia, il settore automobilistico ha mostrato segni di debolezza, con Ferrari in calo del 3% e Stellantis del 2,2%. Anche il settore farmaceutico ha registrato perdite, con Amplifon in ribasso del 1,9% e Recordati del 1,3%.

Dati sull’Occupazione USA e Implicazioni sulla Fed

I dati sull’occupazione negli Stati Uniti hanno rivestito un ruolo cruciale durante la giornata. Sebbene i nuovi occupati non agricoli ad agosto abbiano superato le aspettative, con un aumento di 187.000 unità, l’incremento salariale ha subito un rallentamento e il tasso di disoccupazione è salito inaspettatamente al 3,8%. Questi dati hanno reso più complessa la decisione della Federal Reserve riguardo ai tassi di interesse. La possibilità che la Fed mantenga i tassi fermi a settembre è ora meno certa, e gli investitori stanno cercando segnali dalla banca centrale riguardo alla sua futura politica monetaria.

In sintesi, la giornata nei mercati europei è stata caratterizzata da una tendenza altalenante, con il Ftse Mib italiano che ha chiuso in ribasso.

Gli investitori rimangono in attesa dei segnali provenienti dagli Stati Uniti, in particolare dalle decisioni della Federal Reserve riguardo ai tassi di interesse. L’andamento dei mercati rimane influenzato da una serie di fattori economici e geopolitici, richiedendo una costante vigilanza da parte degli investitori.

Approfondimento con video Analisi Tecnica Finanziaria:

Uno Sguardo alle Principali Borse, Forex e Commodities tramite un’Intrigante Video Intervista condotta da Giulia Brambilla su Finanza Now, insieme al Pro Trader Sante Pellegrino.

Borsa USA, come si procede a Wall Street

Le azioni sono rimaste al centro dell’attenzione venerdì scorso, quando il rapporto sugli stipendi di agosto ha sorpreso gli investitori con un improvviso aumento della disoccupazione negli Stati Uniti.

L’economia ha infatti aggiunto più posti di lavoro del previsto, portando a una variazione nei mercati azionari.

Borsa Wall Street New York

La situazione sul mercato

Nel corso della giornata, le azioni sono state miste. Inizialmente, il Nasdaq Composite, noto per la sua alta concentrazione di aziende tecnologiche, ha registrato un aumento all’apertura. Tuttavia, nel tardo pomeriggio è scivolato in territorio negativo, con una diminuzione di circa lo 0,1%.

Nel frattempo, l’indice S&P 500 è aumentato leggermente dello 0,8%, mentre il Dow Jones Industrial Average ha guidato i guadagni della giornata, con un aumento dello 0,2%, equivalente a oltre 70 punti. Va notato che tutti e tre gli indicatori hanno chiuso il mese di agosto con perdite mensili.

Gli esperti sostengono che gli investitori stiano ora esaminando attentamente i dati relativi al mercato del lavoro per comprendere cosa possono indicare sulla sua salute generale.

Questo dato influirà ulteriormente sulla discussione riguardante la futura direzione dei tassi di interesse della Federal Reserve, l’ente di regolamentazione monetaria degli Stati Uniti.

L’analisi del mercato globale

Parallelamente a questi eventi, le notizie provenienti dalla Cina hanno alimentato le speranze riguardo alla ripresa dell’economia della seconda nazione più grande al mondo. Questa economia, infatti, ha faticato a riprendersi dalla pandemia di COVID-19. Un sondaggio del settore privato ha sorprendentemente mostrato un aumento dell’attività delle fabbriche ad agosto.

Nel settore aziendale, alcune aziende hanno catturato l’attenzione degli investitori. Disney è stata una di queste, registrando un calo delle azioni superiore al 2% dopo aver ritirato i propri canali, tra cui la rete sportiva ESPN e ABC, dai sistemi via cavo di Charter Spectrum. Questo è avvenuto a seguito di una disputa contrattuale tra le due società che è giunta a un punto morto. Altre società del settore dell’intrattenimento, come Warner Bros. Discovery e Paramount Global, hanno subito perdite simili a seguito della notizia.

Tesla, il famoso produttore di veicoli elettrici, ha registrato un calo del 5% delle azioni venerdì. Ciò è avvenuto dopo che l’azienda ha ridotto il prezzo del Model X di $41.000 al fine di renderlo idoneo ai crediti fiscali federali per i veicoli elettrici. Tesla ha anche scontato il prezzo del Model S di $30.000, annunciando nel contempo un nuovo design rinnovato per il Model 3.

D’altra parte, Dell Technologies ha continuato a sorprendere il mercato, con un aumento delle azioni di oltre il 20%.

Questo è avvenuto dopo che l’azienda ha annunciato vendite di personal computer migliori delle aspettative, contribuendo così a superare le previsioni sugli utili.

I cambiamenti aziendali significativi

Un’altra notizia di rilievo è stata l’annuncio di Walgreens Boots Alliance riguardo al cambio di leadership. Le azioni di Walgreens hanno subito una perdita di oltre il 6% dopo che l’azienda ha annunciato che il CEO Rosalind Brewer lascerà la società dopo meno di tre anni in carica. Ginger Graham, il direttore indipendente capo di Walgreens, è stata nominata CEO ad interim.

La disputa tra Disney e Charter Spectrum

Un altro punto interessante è stato lo scontro tra Disney e Charter Spectrum, il secondo più grande provider via cavo negli Stati Uniti. Charter ha accusato Disney di insistere su tariffe più elevate e limitata flessibilità, sostenendo che ciò avrebbe portato a aumenti insostenibili dei prezzi per i consumatori. Questo ha portato alla rimozione dei canali Disney dai sistemi di Charter Spectrum. Gli osservatori del settore ritengono che questa disputa sia significativa per il settore e possa avere un impatto più ampio sull’ecosistema dei media.

Il contesto del mercato del lavoro

Il rapporto mensile sull’occupazione ha svelato alcuni dati interessanti.

Sebbene il tasso di disoccupazione sia salito al 3,8%, il suo livello più alto da febbraio 2022, gli economisti ritengono che ciò possa essere un segno positivo.

Questo aumento è stato attribuito al fatto che sempre più americani stanno tornando a lavorare. La partecipazione alla forza lavoro è aumentata al 62,8% ad agosto, il livello più alto dal febbraio 2020. Gli economisti credono che l’ultimo rapporto sul lavoro mostri una migliore bilanciamento tra domanda e offerta di lavoratori nel mercato del lavoro post-pandemia, caratterizzato dalla “Grande Resa”.

Non perdere l’evento didattico di educazione finanziaria ed al trading on-line

Corso di Formazione al Trading di Borsa Gratuito in Streaming con WeBank & Sante Pellegrino

Webinar – 11 settembre 2023 / ORARIO: 10.30 – 11.30

Laboratorio di trading intraday: le strategie e le tecniche utilizzate dai professionisti
Relatore: Sante Pellegrino
Una libreria di contenuti sulle migliori strategie di trading. Da quelle storiche a quelle più recenti, dal trading intraday a quello di posizione, spaziando su tutti gli asset e strumenti finanziari.
About the author

Benvenuto da Sante Pellegrino, ho studiato Sociologia, ho conseguito un Master in BANKING & FINANCIAL MARKET Bond Trader, Market Maker e Managing Partner per Istituzioni Finanziarie dal 1998. Specialist in Direct Market Access, Mifid II ed ESMA, ho lavorato come PMO per Electronic Brokerage e High Frequency Firm. La mia competenza si estende anche alla programmazione di piattaforme come Tradestation, Multicharts, Bloomberg, Choerence By List e ORC By Itiviti. Nel 2003, ho creato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob con INTESATRADE (Banca Intesa). Ho formato oltre 2500 Trader, oltre 300 Consulenti Finanziari e oltre 150 Gestori e Trader Professional. Collaboro con WeBank, contribuendo allo sviluppo della piattaforma di trading T3. Speaker per Borsa Italiana, CME, Eurex, BCE, ed eventi ITF, TolExpò, CFNCNBC, LeFontiTV e Banche. Autore di SantePTrader.com, Founder di WorkatWallStreet.it. Esplora con me i mercati di Borsa da Piazza Affari a Wall Street!

Articoli Correlati

Mercati

Azionario