Tim vola in Borsa con l’offerta di KKR, BIDEN conferma POWELL

TIM
Tim vola in Borsa con l'offerta di KKR, BIDEN conferma POWELL TIM protagonista in Borsa apertura a +30 % ! L'annuncio del fondo KKR che propone "un'Opa amichevole" a 0,50 € per ogni azione TIM infiamma le quotazioni. Il fondo USA Kohlberg Kravis Roberts ha presentato un'offerta totalitaria per le azioni circolanti di TIM, seguirà anche il delisting da Piazza Affari. L'offerta per TIM è per la complessiva quota azionaria, valutata da KKR circa 11 miliardi di euro, ma il vero valore di TIM è pari a 7 miliardi e mezzo di euro, con annessa debitoria per 23 miliardi di euro. Vivendi il socio di minoranza al 23% circa, dopo il Profit Warning dei mesi scorsi, incalza il Governo Italiano, detentore della "Golden Share", la francese promette una progettualità a lungo termine, intanto però il governo italiano azionisti apprezza l'interessamento degli USA e dei Francesi ma deciderà nei prossimi giorni. Il titolo TIM intanto chiude la giornata con un ottimo e sorridente + 30% al prezzo di 0,45 centesimi per azione mentre la chiusura di venerdì era pari a 0,3430 centesimi di euro per azione, tra i titoli del FTSE MIB positivi anche i titoli Saipem e Ferrari mentre il comparto finanziario perde pezzi con chiusure negative per Banca Generali a -5% Nexi a -4% e Mediobanca - 4% Per l'indice Italiano la partenza è in linea con la chiusura di venerdì, Piazza Affari chiude positiva a +0 55% e con il livello di prezzo vicino alle resistenza di 27.330 punti indice ma non bastano, per ritrovare la forza rialzista dobbiamo superare i massimi di 27.800 punti indice  Giornata con importante volatilità anche a Wall Street, Biden conferma Powell presidente della Fed ed inserisce al suo fianco la "vicepresidente" Brainard. Gli indici USA rispondono bene a questa nuova compagine manageriale della Banca Centrale Americana,  poco prima della chiusura del cash però tutti gli indici virano al ribasso. Il Nasdaq guadagnava l'1.10% ma in chiusura ritrova negativo a -0.50% nonostante il nuovo massimo storico a 16.750 punti indice. S&P 500 dopo la notizia del nuovo assetto della Fed ha segnato un nuovo massimo attorno ai 4750 punti indice per poi tornare indietro ad appoggiarsi sul supporto di 4700 punti. Non perdere la video intervista di SANTE PELLEGRINO a cura di GIACOMO IACOMINO su LeFonti.TV SEGUI IL LINK https://youtu.be/O8yNLVl-uhw  NON LASCIARTI SFUGGIRE GLI EVENTI PRECEDENTI CON WEBANK & SANTE PELLEGRINO Le divergenze con le Bande di Bollinger SEGUI IL LINK https://www.youtube.com/watch?v=03258NPHJJk

TIM protagonista in Borsa +30 % !

L’annuncio del fondo KKR che propone “un’Opa amichevole” a 0,50 € per ogni azione TIM infiamma le quotazioni.

Il fondo USA Kohlberg Kravis Roberts ha presentato un’offerta totalitaria per le azioni circolanti di TIM, seguirà anche il delisting da Piazza Affari.

L’offerta per TIM è per la complessiva quota azionaria, valutata da KKR circa 11 miliardi di euro, ma il vero valore di TIM è pari a 7 miliardi e mezzo di euro, con annessa debitoria per 23 miliardi di euro.

Vivendi il socio di minoranza al 23% circa, dopo il Profit Warning dei mesi scorsi, incalza il Governo Italiano, detentore della “Golden Share“, la francese promette una progettualità a lungo termine, intanto però il governo italiano azionisti apprezza l’interessamento degli USA e dei Francesi ma deciderà nei prossimi giorni.

Il titolo TIM intanto chiude la giornata con un ottimo e sorridente + 30% al prezzo di 0,45 centesimi per azione mentre la chiusura di venerdì era pari a 0,3430 centesimi di euro per azione, tra i titoli del FTSE MIB positivi anche i titoli Saipem e Ferrari mentre il comparto finanziario perde pezzi con chiusure negative per Banca Generali a -5% Nexi a -4% e Mediobanca – 4%

TIM
GUBITOSI AD TIM

Per l’indice Italiano la partenza è in linea con la chiusura di venerdì, Piazza Affari chiude positiva a +0 55% e con il livello di prezzo vicino alle resistenza di 27.330 punti indice ma non bastano, per ritrovare la forza rialzista dobbiamo superare i massimi di 27.800 punti indice 

Giornata con importante volatilità anche a Wall Street, Biden conferma Powell presidente della Fed ed inserisce al suo fianco la “vicepresidente” Brainard.

Gli indici USA rispondono bene a questa nuova compagine manageriale della Banca Centrale Americana,  poco prima della chiusura del cash però tutti gli indici virano al ribasso.

Il Nasdaq guadagnava l’1.10% ma in chiusura ritrova negativo a -0.50% nonostante il nuovo massimo storico a 16.750 punti indice.

S&P 500 dopo la notizia del nuovo assetto della Fed ha segnato un nuovo massimo attorno ai 4750 punti indice per poi tornare indietro ad appoggiarsi sul supporto di 4700 punti.

Non perdere la video intervista di SANTE PELLEGRINO a cura di GIACOMO IACOMINO su LeFonti.TV

SEGUI IL LINK

NON LASCIARTI SFUGGIRE GLI EVENTI PRECEDENTI CON WEBANK & SANTE PELLEGRINO

Le divergenze con le Bande di Bollinger

SEGUI IL LINK

Share the Post:

Related Posts