Piazza Affari

Piazza Affari tonica, ipotesi OPA per TIM + 6.30% sarà vero?

Piazza Affari chiude con tono a +1.50 % in scia alle buone trimestrali che arrivano da Wall Street.

Piazza Affari chiude con tono +1.50 %, balzo in avanti delle azioni Tim che chiudono a 0.19 euro cent per azione con un balzo del + 6.30%.

Voci di private equity nel riassetto di Tim ed il balzo in alto è d’obbligo, indiscrezioni parlano di una riorganizzazione con una cordata che Cassa Depositi e Prestiti organizzerà ma pare ci siano tempi lunghi, spunta intanto anche l’ipotesi del “fondo Cvc” pronto a valutare un’offerta per procedere in linea al riassetto proposto del ceo Pietro Labriola.

Molti analisti puntano invece ad una vecchia cordata e cioè quella tra Cassa Depositi e Prestiti ed Open Fiber.

Piazza Affari chiude positivo a +1.50%, brilla tra i bancari Banca Intesa che chiude a +3.40% con quotazione a 1.8028 euro cent per azione, bene anche Poste Italiane a +3.63% con un prezzo per azione di 8.40 euro cent.

Wall Street aiuta tutte le Borse mondiali grazie alle buone trimestrali ma nel finale il Nasdaq torna indietro per chiudere sulla parità.

Così gli indici di Wall Street Nasdaq +0.30% a 11130 punti, S&P500 +0.70% a 3715 punti Dow Jones a +0.98% 30480 punti.

Bene le trimestrali di Goldman Sachs, la banca di Trading offre risultati superiori alle stime 8.25 il Price Earning e quasi 12 billions di ricavi.

Piazza Affari
Piazza Affari

Segui la videointervista a Sante Pellegrino di Giulia Brambilla su FinanzaNowTV

NON PERDERE LA FORMAZIONE GRATUITA DI WEBANK & SANTE PELLEGRINO

Trading Brunch

con SANTE PELLEGRINOFABIO MICCHETTONI intervistati da PIETRO FROIO

Un’analisi trasversale delle situazioni più interessanti dei mercati finanziari nazionali ed esteri. Dall’analisi ciclica a quella quantitativa, dall’analisi tecnica a quella volumetrica, grazie ai molteplici approcci dei relatori di Webank riuniti per descriverci le differenti prospettive.

Articoli Correlati

Mercati

Azionario

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: