wall street

Come Affrontare i Mercati Finanziari Post-Inflazione

Il recente rallentamento dell’inflazione ha portato a una revisione delle strategie di investimento nei mercati finanziari globali.

La frenata dei prezzi, alimentata dalla riduzione dei costi dell’energia e delle spese legate al divertimento, ha generato nuove opportunità e sfide per gli investitori. In questo articolo, esamineremo come gli investitori possono navigare in questo nuovo scenario, concentrandoci su diverse classi di attivi, dalla borsa agli obbligazioni e ai conti deposito. Inoltre, discuteremo delle implicazioni delle recenti decisioni delle banche centrali sulla guida delle strategie di investimento.

Impatto dell’Inflazione Contenuta sui Mercati Finanziari

Il primo segnale di inflazione contenuta ha già avuto un impatto sui mercati finanziari globali. Gli investitori, di fronte a un futuro possibile taglio dei tassi da parte delle banche centrali, stanno riorientando le loro strategie. Vediamo come questo impatto si riflette in diverse categorie di investimento.

Corsa agli Asset Rischiosi Con il rallentamento dell’inflazione, molti investitori stanno optando per asset più rischiosi. I mercati azionari, in particolare lo S&P 500, hanno mostrato performance positive, segnalando un inizio di rally di fine anno.

Obbligazioni: Focus sugli High Yield Il calo dei rendimenti nei mercati obbligazionari è sintomo dell’interesse rinnovato verso i bond. Gli investitori stanno guardando sia ai bond governativi che agli high yield negli Stati Uniti, mentre in Europa i finanziari subordinati stanno superando i senior.

Riassetto dei Portafogli nel 2024

Gli esperti invitano ad adottare un profilo più equilibrato nei portafogli di investimento. Con le incertezze sulla crescita nell’Eurozona e i dubbi sulla tenuta dell’economia americana, gli investitori dovrebbero considerare una diversificazione più ponderata.

Portafogli Bilanciati I gestori consigliano di investire prevalentemente in asset più sicuri, formando portafogli con una composizione del 70% in obbligazioni e il 30% in azioni. Chi desidera assumere maggiori rischi può farlo, ma con attenzione e diversificazione.

Focus sui Bond La predominanza dei bond nei portafogli è giustificata dalle valutazioni ancora elevate e dai rendimenti reali ai massimi dal 2007. Gli investitori sono incoraggiati a diversificare, puntando su corporate investment grade e high yield dell’Eurozona.

inflazione
Photo by Monstera Production on Pexels.com

Scelte Tattiche nel Panorama Azionario

All’interno della porzione di portafoglio dedicata alle azioni, è consigliabile adottare una strategia difensiva e mirare a settori specifici.

Settori Difensivi Investire nel 30% dedicato alle azioni dovrebbe concentrarsi su titoli difensivi, come utility, settore farmaceutico e consumi di base. Tuttavia, una piccola esposizione a titoli AI e large cap USA è consigliata per il lungo termine.

ETF nel 2024 Nel 2024, gli esperti suggeriscono di considerare gli ETF, specialmente quelli legati a oro e petrolio. Con l’oro ai massimi storici e il petrolio sotto l’influenza dell’Opec+, gli ETF rappresentano veicoli interessanti in un contesto di tassi in calo.

Conti Deposito e Alte Forme di Risparmio

Con il rallentamento dell’inflazione, gli investitori dovrebbero considerare opzioni di risparmio più conservative.

Rendimento Garantito nei Conti Deposito Il conto Vincolato proposto da Cherry Bank, ad esempio, offre un 5,4% lordo da 36 a 60 mesi. Altre opzioni come il Conto Deposito 102 di Guber Banca e offerte simili da Aidexa e ViviBanca offrono rendimenti interessanti in un contesto di tassi in calo.

Buoni Della Tesoreria I buoni del Tesoro, specialmente quelli emessi dalle economie in crescita, rappresentano un’opzione attraente per coloro che cercano rendimenti garantiti. La Turchia, l’India e il Brasile offrono buoni rendimenti, ma con un livello di rischio più elevato.

In conclusione, il nuovo scenario post-inflazione richiede agli investitori di rivedere e adattare le loro strategie. Una combinazione di asset rischiosi e sicuri, una diversificazione ben ponderata e una visione tattica sui mercati finanziari saranno chiavi per affrontare con successo le sfide e sfruttare le opportunità nel 2024.

FORMAZIONE GRATUITA – “IL RALLY DI NATALE”

Il trader Sante Pellegrino si unisce a Webank per offrirti un video-corso gratuito, moderato da Pietro Froio, che ti insegnerà tutti i trucchi del mestiere.

Il trading sulle azioni dell’indice di borsa italiana è una strada affascinante per costruire la tua conoscenza, ma richiede una solida comprensione del mercato e delle strategie di trading.

Laboratorio di trading intraday: le strategie e le tecniche utilizzate dai professionisti

About the author

Benvenuto da Sante Pellegrino, ho studiato Sociologia, ho conseguito un Master in BANKING & FINANCIAL MARKET Bond Trader, Market Maker e Managing Partner per Istituzioni Finanziarie dal 1998. Specialist in Direct Market Access, Mifid II ed ESMA, ho lavorato come PMO per Electronic Brokerage e High Frequency Firm. La mia competenza si estende anche alla programmazione di piattaforme come Tradestation, Multicharts, Bloomberg, Choerence By List e ORC By Itiviti. Nel 2003, ho creato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob con INTESATRADE (Banca Intesa). Ho formato oltre 2500 Trader, oltre 300 Consulenti Finanziari e oltre 150 Gestori e Trader Professional. Collaboro con WeBank, contribuendo allo sviluppo della piattaforma di trading T3. Speaker per Borsa Italiana, CME, Eurex, BCE, ed eventi ITF, TolExpò, CFNCNBC, LeFontiTV e Banche. Autore di SantePTrader.com, Founder di WorkatWallStreet.it. Esplora con me i mercati di Borsa da Piazza Affari a Wall Street!

Articoli Correlati

Mercati

Azionario