Wall Street

Chiusura settimanale sottotono a Piazza Affari & Wall Street

Chiusura settimanale al di sotto dei livelli di resistenza per Piazza Affari & Wall Street nonostante le brillanti trimestrali e i dati macro entusiasmanti.

Settimana ricca di notizie positive per Wall Street sia dal versante macro economico che dai dati trimestrali delle Big Tech, ma le buone notizie fondamentali non bastano ai mercati per superare le resistenze e tornare al rialzo.

Wall Street
Wall Street

Abbiamo assistito ad una settimana tutto sommato positiva per Wall Street con l’indice S&P500 che ha segnato un nuovo massimo storico a 4210 punti futures, peccato che sul finale di settimana l’indice ripiega sotto le resistenze cicliche per azzerare il guadagno della settimana segnando così un swing  che è proprio l’aggiornamento del massimo storico.

S&P500
S&P500

Dopo Apple e Facebook, ieri in serata i dati trimestrali di Amazon che superano le attese di 4 miliardi di $!

I ricavi di Amazon sono per la precisione 108,52 miliardi di $, contro una previsione di 104  miliardi di $, salgono i profitti ed anche le specializzazione nei servizi digitali tra cui la grande sfida “Amazon Web Services”.

I livelli da monitorare per Amazon sono resistenze a 3490 – 3565 $ per azione e supporti a 3370 – 3220 $ per azione.

Negativa Piazza Affari con i titoli peggiori Eni che chiude a -2.67% dopo l’annuncio dei risultati del primo trimestre con l’utile netto in rialzo a 270 milioni di euro che non basta a tirare su il titolo, mentre è positiva Telecom a +4% grazie all’ok di Cassa Depositi e Prestiti per l’acquisto ulteriore del 10% di Open Fiber.

L’indice Futures della Borsa di Milano chiude a 23900 punti circa sotto il supporto psicologico dei 24000 punti tondi, vicinissimi al primo supporto ciclico di 23700 punti futures.

I livelli da monitorare sono Supporti 23700 – 23430 – 23080 punti futures, mentre le Resistenze sono a 24480 – 24700 punti futures.

 

 

Non perdere la Formazione Finanziaria e guida al Trading “Spread Trading” Gratuita con WeBank & SantePTrader

Relatore: Sante Pellegrino & Pietro Forio

Lo spread trading è una tecnica di trading per operare in posizione neutrale sul mercato. Come farlo? Lo scopriremo con Sante Pellegrino analizzando alcune strategie che posso essere applicate al mercato azionario e a quello dei futures su indici senza tralasciare le obbligazioni adatte sia in ottica intraday che di posizione

Articoli Correlati

Mercati

Azionario