Borsa, Piazza Affari chiude in rialzo con Fineco e Bper

Borsa 10 luglio 2023
Chiuusra di Borsa con Piazza Affari che ha concluso la giornata in territorio positivo, registrando un modesto incremento dello 0,3%. Le performance di spicco sono state quelle di FinecoBank e Bper Banca, mentre Terna e Nexi hanno deluso gli investitori con vendite significative. Mercati sotto l'influenza dell'inflazione: I mercati finanziari continuano ad essere influenzati dalle preoccupazioni legate all'inflazione, con particolare attenzione sui dati provenienti dalla Cina e dagli Stati Uniti che sono attesi. Wall Street ha mostrato un andamento contrastato, con il Dow Jones come unico indice a rimanere sopra la parità, segnando un modesto aumento dello 0,3%, mentre l'S&P e il Nasdaq hanno registrato delle lievi flessioni (-0,05% e -0,15%). Focus sulle prossime notizie economiche: Gli investitori sono in attesa dei prossimi dati sull'inflazione negli Stati Uniti e dell'inizio imminente della stagione delle trimestrali, che forniranno importanti indicazioni sulla situazione aziendale e finanziaria. Inoltre, il vertice NATO a Vilnius, con particolare attenzione sul conflitto in Ucraina, e gli eventi Eurogruppo di giovedì e Ecofin di venerdì, sono aspetti di rilievo che richiamano l'attenzione degli operatori di mercato. Andamento delle materie prime e dei cambi: I prezzi del petrolio hanno continuato a diminuire, con i futures del WTI in calo dello 0,8% a 73,28 dollari al barile, mentre quelli del Brent hanno registrato un decremento dello 0,7% a 77,92 dollari. Nel mercato del gas, i futures ad Amsterdam hanno subito un significativo calo del 5,7%, quotandosi a 31,56 euro al megawattora. Sul fronte valutario, l'euro si è mantenuto sopra il livello di 1,09 dollari, chiudendo la giornata a quota 1,098. Infine, lo spread è diminuito a 172 punti, mentre il rendimento decennale ha registrato un aumento al 4,36%. Borsa Italiano in rialzo grazie a Fineco e Bper: Il FTSE MIB ha evidenziato una crescita dello 0,6%, avvicinandosi alla soglia di quota 28.000 (27.946 punti), trainato principalmente dalle performance positive di FinecoBank, Bper Banca, Banco BPM e Campari, che hanno mostrato aumenti rispettivamente del 2,9%, 1,7%, 1,7% e 0,9%. Al contrario, Nexi ha subito una diminuzione dell'1,3%, mentre Ferrari e Iveco hanno registrato un calo dello 0,5%. Nel mercato del gas naturale ad Amsterdam, si è verificata una significativa diminuzione del 7%, con un prezzo di 31,2 euro al megawattora. I futures sul Nasdaq sono rimasti leggermente al ribasso, mentre quelli sull'S&P 500 hanno oscillato attorno alla parità. La situazione di A2A e Nexi: A2A ha registrato una modesta crescita dello 0,15%, quotandosi a 1,64 euro, dopo un inizio volatile della sessione di negoziazione di Borsa. Sullo sfondo, è emerso il rinvio a giudizio del sindaco di Seregno e dell'ex presidente di A2A, Giovanni Valotti, in relazione alla fusione tra A2A e AEB. Secondo fonti di stampa, la procura di Monza ha richiesto il rinvio a giudizio di sei persone, incluso il sindaco di Seregno e l'ex presidente di A2A, a causa di presunte sopravvalutazioni degli asset di A2A in AEB, con un danno stimato per AEB di almeno 60 milioni di euro. Nexi ha registrato una diminuzione di circa l'1%, scendendo a 7,15 euro. La società specializzata nei pagamenti digitali è attualmente impegnata in trattative avanzate per cedere la sua controllata danese MitID e potrebbe anche mettere in vendita la tedesca RatePay, specializzata nell'attività "buy now pay later", al fine di ridurre il proprio debito, secondo fonti di stampa. Le valutazioni potenziali per MitID oscillano tra 110 e 130 milioni di euro, mentre RatePay potrebbe essere valutata tra 700 e 800 milioni di euro. Nexi è anche tra i candidati all'acquisizione del ramo dei pagamenti di Banco Bpm. In sintesi, a Piazza Affari Borsa ha chiuso la sessione in rialzo, segnando un aumento dello 0,3%. Le performance di spicco sono state quelle di FinecoBank e Bper Banca, mentre Terna

Chiusra di Borsa con Piazza Affari che ha concluso la giornata in territorio positivo, registrando un modesto incremento dello 0,3%.

Le performance di spicco sono state quelle di FinecoBank e Bper Banca, mentre Terna e Nexi hanno deluso gli investitori con vendite significative.

Mercati sotto l’influenza dell’inflazione:

I mercati finanziari continuano ad essere influenzati dalle preoccupazioni legate all’inflazione, con particolare attenzione sui dati provenienti dalla Cina e dagli Stati Uniti che sono attesi. Wall Street ha mostrato un andamento contrastato, con il Dow Jones come unico indice a rimanere sopra la parità, segnando un modesto aumento dello 0,3%, mentre l’S&P e il Nasdaq hanno registrato delle lievi flessioni (-0,05% e -0,15%). Focus sulle prossime notizie economiche: Gli investitori sono in attesa dei prossimi dati sull’inflazione negli Stati Uniti e dell’inizio imminente della stagione delle trimestrali, che forniranno importanti indicazioni sulla situazione aziendale e finanziaria. Inoltre, il vertice NATO a Vilnius, con particolare attenzione sul conflitto in Ucraina, e gli eventi Eurogruppo di giovedì e Ecofin di venerdì, sono aspetti di rilievo che richiamano l’attenzione degli operatori di mercato.

Andamento delle materie prime e dei cambi:

I prezzi del petrolio hanno continuato a diminuire, con i futures del WTI in calo dello 0,8% a 73,28 dollari al barile, mentre quelli del Brent hanno registrato un decremento dello 0,7% a 77,92 dollari. Nel mercato del gas, i futures ad Amsterdam hanno subito un significativo calo del 5,7%, quotandosi a 31,56 euro al megawattora. Sul fronte valutario, l’euro si è mantenuto sopra il livello di 1,09 dollari, chiudendo la giornata a quota 1,098. Infine, lo spread è diminuito a 172 punti, mentre il rendimento decennale ha registrato un aumento al 4,36%.
Borsa Ftse Mib 10 luglio 2023

Borsa Italiano in rialzo grazie a Fineco e Bper:

Il FTSE MIB ha evidenziato una crescita dello 0,6%, avvicinandosi alla soglia di quota 28.000 (27.946 punti), trainato principalmente dalle performance positive di FinecoBank, Bper Banca, Banco BPM e Campari, che hanno mostrato aumenti rispettivamente del 2,9%, 1,7%, 1,7% e 0,9%. Al contrario, Nexi ha subito una diminuzione dell’1,3%, mentre Ferrari e Iveco hanno registrato un calo dello 0,5%. Nel mercato del gas naturale ad Amsterdam, si è verificata una significativa diminuzione del 7%, con un prezzo di 31,2 euro al megawattora. I futures sul Nasdaq sono rimasti leggermente al ribasso, mentre quelli sull’S&P 500 hanno oscillato attorno alla parità.

La situazione di A2A e Nexi:

A2A ha registrato una modesta crescita dello 0,15%, quotandosi a 1,64 euro, dopo un inizio volatile della sessione di negoziazione di Borsa.
Sullo sfondo, è emerso il rinvio a giudizio del sindaco di Seregno e dell’ex presidente di A2A, Giovanni Valotti, in relazione alla fusione tra A2A e AEB. Secondo fonti di stampa, la procura di Monza ha richiesto il rinvio a giudizio di sei persone, incluso il sindaco di Seregno e l’ex presidente di A2A, a causa di presunte sopravvalutazioni degli asset di A2A in AEB, con un danno stimato per AEB di almeno 60 milioni di euro.
Nexi ha registrato una diminuzione di circa l’1%, scendendo a 7,15 euro. La società specializzata nei pagamenti digitali è attualmente impegnata in trattative avanzate per cedere la sua controllata danese MitID e potrebbe anche mettere in vendita la tedesca RatePay, specializzata nell’attività “buy now pay later”, al fine di ridurre il proprio debito, secondo fonti di stampa.
Le valutazioni potenziali per MitID oscillano tra 110 e 130 milioni di euro, mentre RatePay potrebbe essere valutata tra 700 e 800 milioni di euro. Nexi è anche tra i candidati all’acquisizione del ramo dei pagamenti di Banco Bpm.
In sintesi, a Piazza Affari Borsa ha chiuso la sessione in rialzo, segnando un aumento dello 0,3%. Le performance di spicco sono state quelle di FinecoBank e Bper Banca, mentre Terna

Approfondisci le analisi tecniche finanziarie delle principali Borsa tra cui Piazza Affari, Wall Street ma anche Forex e Commodities con la video intervista condotta da Giulia Piscina su Finanza Now , con il Trader esperto Sante Pellegrino.

Non lasciarti sfuggire gli eventi di formazione gratuita di Webank Sante Pellegrino
“Laboratorio di trading intraday: strategie e tecniche utilizzate dai professionisti”
Share the Post:

Related Posts