Borsa Ftse Mib sell off! ENI o Saipem la scelta migliore?

Borsa, il Ftse Mib potrebbe tornare indietro: quale tra ENI e Saipem è la scelta migliore?

L’Analisi di Sante Pellegrino intervistato da Davide Pantaleo per Trend On Line

Segui il link per l’intervista – TREND ON LINE intervista SantePTrader

Per Borsa , il Ftse Mib, l’indice delle blue chip italiano, sta mostrando un pattern particolare che potrebbe preannunciare una correzione ribassista. Per comprendere meglio le dinamiche dei prezzi, è fondamentale monitorare i supporti a 28.850 e a 28.600 punti.

Se l’indice dovesse scendere al di sotto di queste soglie, potrebbe continuare a declinare fino ai 27.700 punti.

D’altra parte, il Ftse Mib rimane ben orientato al rialzo fintanto che si mantiene sopra i supporti segnalati.

In questo contesto, è cruciale valutare attentamente le opportunità di investimento in società come ENI e Saipem, in relazione all’andamento dei prezzi del petrolio.

Attualmente, ENI cerca di superare la resistenza dei 14 euro ma incontra delle difficoltà a mantenere questo livello, riscontrando un ritorno al di sotto dei 13,8 euro. Se non riuscirà a salire ulteriormente, potrebbe ritestare i supporti a 13,5 e 13,36 euro, mentre un ulteriore rialzo potrebbe portarlo a testare l’area di resistenza dei 14,3 euro.

D’altra parte, Saipem mostra una situazione di accumulazione con prezzi compressi tra la resistenza a 1,45 euro e il supporto a 1,41 euro, presentando un basso movimento. In caso di un aumento dei prezzi, Saipem potrebbe prima raggiungere la resistenza a 1,55 euro e successivamente accelerare verso 1,93 euro.

Borsa

Passando ad altre aziende, Telecom Italia ha avuto un buon recupero ma deve superare il livello di quota 0,275/0,28 euro per mirare all’area di 0,29 euro.

Altrimenti, il titolo potrebbe tornare indietro verso il supporto a 0,25 euro. STM, dopo un recupero ottimale dei massimi a 48,45 euro, si è stabilizzato intorno a questi livelli. Una rottura al di sotto dei 48,45 euro potrebbe portare il titolo a ritestare il supporto a 46-44 euro, offrendo un’opportunità per nuovi investimenti.

Infine, è necessario tenere d’occhio Stellantis, che dopo un rialzo impressionante ha mostrato una shooting star perfetta. Se il titolo chiuderà sotto i 18 euro, potrebbe subire un repentino ribasso fino ai 17/16,5 euro.

In sintesi, il Ftse Mib presenta possibili segnali di correzione ribassista, e la scelta tra ENI e Saipem dipende dall’andamento dei prezzi del petrolio.

Telecom Italia e STM mostrano movimenti interessanti, mentre Stellantis potrebbe affrontare una fase di ribasso. Gli investitori devono seguire attentamente queste dinamiche per prendere decisioni informate sui propri portafogli di investimento.

Guarda il video della breve analisi di borsa:

“FTSE MIB: Analisi Tecnica e Prospettive di Mercato”

FORMAZIONE GRATUITA

Pattern trading per i titoli azionari italiani

Relatore: Sante Pellegrino

Analisi della relazione tra i massimi e i minimi di prezzo delle azioni, come sfruttare i pattern di breakout e mean reversal con esempi operativi sui titoli azionari.

About the author

Benvenuto da Sante Pellegrino, ho studiato Sociologia, ho conseguito un Master in BANKING & FINANCIAL MARKET Bond Trader, Market Maker e Managing Partner per Istituzioni Finanziarie dal 1998. Specialist in Direct Market Access, Mifid II ed ESMA, ho lavorato come PMO per Electronic Brokerage e High Frequency Firm. La mia competenza si estende anche alla programmazione di piattaforme come Tradestation, Multicharts, Bloomberg, Choerence By List e ORC By Itiviti. Nel 2003, ho creato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob con INTESATRADE (Banca Intesa). Ho formato oltre 2500 Trader, oltre 300 Consulenti Finanziari e oltre 150 Gestori e Trader Professional. Collaboro con WeBank, contribuendo allo sviluppo della piattaforma di trading T3. Speaker per Borsa Italiana, CME, Eurex, BCE, ed eventi ITF, TolExpò, CFNCNBC, LeFontiTV e Banche. Autore di SantePTrader.com, Founder di WorkatWallStreet.it. Esplora con me i mercati di Borsa da Piazza Affari a Wall Street!

Articoli Correlati

Mercati

Azionario