Piazza Affari

BCE alza i tassi di 0.25, Piazza Affari festeggia… cosa?

Borsa, Piazza Affari ed il mondo finanziario sono molto movimentati negli ultimi giorni per via di una serie di eventi che hanno avuto un impatto significativo sui mercati globali.

Mentre i dati economici positivi provenienti dalla Cina hanno alimentato l’ottimismo degli investitori, il settore automobilistico ha subito un fermo per via dello sciopero che ha colpito Stellantis.

Piazza Affari e borse europee in rialzo grazie ai dati positivi dalla Cina

La Borsa di Milano e le altre piazze finanziarie europee hanno registrato una tendenza al rialzo negli ultimi giorni, in parte grazie ai dati congiunturali positivi provenienti dalla Cina.

Le vendite al dettaglio in Cina sono cresciute del 4,6% ad agosto, superando di gran lunga le stime degli analisti. Allo stesso modo, la produzione industriale è aumentata del 4,5%, superando le aspettative del mercato (+3,9%).

Questi dati positivi hanno incoraggiato gli investitori, suggerendo una ripresa economica più forte del previsto nella seconda economia più grande del mondo.

La decisione della BCE e le “streghe”

La Banca Centrale Europea (BCE) ha annunciato un aumento del costo del denaro di 25 punti base, una mossa che ha ricevuto attenzione da parte dei mercati finanziari.

Questa decisione potrebbe rappresentare l’ultima stretta alla politica monetaria, secondo le aspettative dei mercati. La sessione di negoziazione attuale potrebbe anche essere influenzata da ragioni tecniche legate alle “streghe”, cioè la scadenza simultanea di contratti futures sugli indici azionari e sulle singole azioni, insieme alle opzioni su indici e azioni.

piazza affari

Borse europee in luce

In questo contesto, le Borse europee hanno mostrato performance positive. Il FTSE MIB a Piazza Affari ha registrato un aumento dello 0,49%, tornando a superare i 29.000 punti. Allo stesso modo, Parigi (CAC 40) e Zurigo hanno visto i loro listini crescere rispettivamente dell’1,31% e dell’0,87%. Questi guadagni sono stati trainati principalmente dai titoli delle grandi case di moda e lusso, indicando un maggiore ottimismo sull’economia cinese.

Settore automobilistico colpito dallo sciopero UAW

Mentre alcune parti del mercato azionario hanno mostrato una tendenza al rialzo, il settore automobilistico ha vissuto momenti difficili. Il sindacato dei dipendenti dei tre principali produttori automobilistici americani ha annunciato uno sciopero in tre stabilimenti di produzione, uno per ciascuno dei gruppi: General Motors, Stellantis e Ford. Questo sciopero ha avuto un impatto negativo sul titolo Stellantis, che ha sofferto sul listino di Piazza Affari.

Le Borse europee hanno registrato una tendenza al rialzo grazie ai dati economici positivi provenienti dalla Cina e alle decisioni della BCE. Tuttavia, il settore automobilistico ha subito uno sciopero che ha influenzato negativamente alcune aziende, tra cui Stellantis. Il mercato rimane quindi influenzato da una serie di eventi e fattori, e gli investitori devono monitorare attentamente la situazione per prendere decisioni informate sulle loro attività finanziarie.

“Mercato Azionario in Fase di Rallentamento: Cosa Ci Aspetta nel 2023?”

Il mondo degli investimenti è sempre in movimento, e il mercato azionario del 2023 non fa eccezione. Nonostante un inizio piatto a settembre, l’indice S&P 500 può ancora vantare notevoli guadagni dall’inizio dell’anno, con un aumento del 16%. Tuttavia, alcuni esperti avvertono che il rally potrebbe essere in fase di rallentamento. In questo articolo SEO, esamineremo le ragioni dietro questa prospettiva cauta e cosa ci aspetta nel prossimo futuro.

La Fase Crepuscolare del Mercato Azionario:

Jurrien Timmer, il capo della macroeconomia globale di Fidelity Investments, ha recentemente affermato che il mercato azionario per le azioni è entrato nella sua “fase crepuscolare”. Questa analisi è supportata dal fatto che i Treasury a due anni ora offrono un rendimento vicino al 5%, livelli non visti dal 2006. Quando i titoli di Stato, tradizionalmente considerati investimenti sicuri, iniziano a sembrare più attraenti delle azioni, è il momento di prestare attenzione.

L’Opinione degli Analisti di JPMorgan:

Non è solo Timmer a esprimere cautela. Gli analisti di JPMorgan hanno anche emesso una nota in cui consigliano di “rimanere difensivi” sulle azioni. Le ragioni dietro questo avvertimento includono “valutazioni elevate e ottimismo eccessivo” nel mercato. Inoltre, il ciclo economico invecchiato, politiche monetarie restrittive e costi del capitale in aumento sono visti come fattori di rischio.

La Valuta BRICS Supportata dall’Oro:

Un altro punto di discussione è l’idea di una valuta BRICS supportata dall’oro. Mentre alcuni dei principali paesi emergenti cercano di ridurre la loro dipendenza dal dollaro statunitense, gli esperti come David Woo sollevano dubbi sull’efficacia di questa soluzione. Woo sottolinea che utilizzare l’oro per sostenere questa valuta potrebbe avere un impatto limitato, rendendo la mossa più simbolica che efficace.

L’Entusiasmante Debutto di Arm Holdings:

Nonostante le preoccupazioni sul mercato azionario, c’è ancora spazio per l’entusiasmo. Arm Holdings, il designer britannico di chip, ha fatto il suo debutto al Nasdaq con un prezzo di $56 per azione, superando le aspettative iniziali. Il CEO di Arm, Rene Haas, ha sottolineato il ruolo chiave dell’azienda nell’ambito dell’intelligenza artificiale.

La Resilienza del Consumatore Statunitense:

Nonostante le incertezze, il consumatore statunitense sembra rimanere resiliente, con vendite al dettaglio in crescita nel mese di agosto. Tuttavia, l’inflazione rimane una preoccupazione, con dati che mostrano una persistente inflazione all’ingrosso, nonostante gli sforzi della Federal Reserve per contenerla.

Il mercato azionario è un ambiente sempre mutevole, e il 2023 non fa eccezione. Mentre il mercato potrebbe essere in fase di rallentamento, rimane comunque un luogo di opportunità per gli investitori. È importante essere consapevoli dei segnali di cautela, ma anche cogliere le opportunità che emergono, come il debutto di Arm Holdings. In questo contesto economico in evoluzione, la diversificazione e la prudenza rimangono le chiavi per un successo duraturo negli investimenti.

Video Intervista condotta da Giulia Brambilla su Finanza Now, insieme al Pro Trader Sante Pellegrino.

Decifrando i Mercati Finanziari: Uno Sguardo alle Dinamiche di Prezzo di Borsa, Valute e Materie Prime.

Non perdere l’evento didattico di educazione finanziaria ed al trading on-line

Corso di Formazione al Trading di Borsa Gratuito in Streaming con WeBank & Sante Pellegrino

Laboratorio di trading intraday: le strategie e le tecniche utilizzate dai professionisti

About the author

Benvenuto da Sante Pellegrino, ho studiato Sociologia, ho conseguito un Master in BANKING & FINANCIAL MARKET Bond Trader, Market Maker e Managing Partner per Istituzioni Finanziarie dal 1998. Specialist in Direct Market Access, Mifid II ed ESMA, ho lavorato come PMO per Electronic Brokerage e High Frequency Firm. La mia competenza si estende anche alla programmazione di piattaforme come Tradestation, Multicharts, Bloomberg, Choerence By List e ORC By Itiviti. Nel 2003, ho creato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob con INTESATRADE (Banca Intesa). Ho formato oltre 2500 Trader, oltre 300 Consulenti Finanziari e oltre 150 Gestori e Trader Professional. Collaboro con WeBank, contribuendo allo sviluppo della piattaforma di trading T3. Speaker per Borsa Italiana, CME, Eurex, BCE, ed eventi ITF, TolExpò, CFNCNBC, LeFontiTV e Banche. Autore di SantePTrader.com, Founder di WorkatWallStreet.it. Esplora con me i mercati di Borsa da Piazza Affari a Wall Street!

Articoli Correlati

Mercati

Azionario