Bank Of England interviene! Gilt, Bond Btp & Wall Street

La Bank of England interviene a mercati aperti per salvare i Gilt Inglesi, salgono tutte le obbligazioni mondiali ma sale anche Wall Street. Azione di forza quella attuata dalla Bank of England, dopo il sell-off dei giorni scorsi che ha colpito i GILT inglesi e tutti i bond e btp ha deciso di intervire sul mercato ed ha acquistato obbligazioni innescando un buy reversal. Il Rendimento decennale italiano è sceso dal 4,8% al 4,5% mentre lo spread tra Bund e Btp rimane sul supporto di 244 punti. Wall Street apprezza e festeggia l'intervento della Bank of England e gli indici chiudono al rialzo. Dow Jones chiusura rialzista a +1,9, S&P500 chiusura rialzista a +2%, Nasdaq chiusura rialzista a +2,1%. Con una sola mossa la Bank of England è riuscita a stabilizzare i mercati, segnale importante e di distensione per le economie mondiali in generale. Piazza Affari non riesce a sfruttare la mossa della Bank of England e non si accoda all'ottima chiusura di Wall Street, il Ftse Mib chiude al ribasso con un calo del -0,52%, pesanti vendite per Leonardo che chiude a -5,39% positivi gli industriali tra cui Iveco che chiude a +1,93% e Interpump che chiude a +1,21%. Soffrono ancora i bancari Banco Bpm chiude a -1,02%, Bper chiude a -1,6% negativi anche Intesa Sanpaolo che chiude a -1,66% ed Unicredit che chiude a -1,63%. Il Ftse Mib nonostante la chiusura negativa, ha fortunatamente recuperato il supporto del livello di prezzo di 20500 punti indici con chiusura in area 20600, così facendo è libero di riprovare un allungo verso l'area di resistenza del livello di 21300 punti.
La Bank of England interviene a mercati aperti per salvare i Gilt Inglesi, salgono tutte le obbligazioni mondiali ma sale anche Wall Street.

Azione di forza quella attuata dalla Bank of England, dopo il sell-off dei giorni scorsi che ha colpito i GILT inglesi e tutti i bond e btp ha deciso di intervire sul mercato ed ha acquistato obbligazioni innescando un buy reversal.

Il Rendimento decennale italiano è sceso dal 4,8% al 4,5% mentre lo spread tra Bund e Btp rimane sul supporto di 244 punti.

bank of england

Wall Street apprezza e festeggia l’intervento della Bank of England e gli indici chiudono al rialzo.

Dow Jones chiusura rialzista a +1,9, S&P500 chiusura rialzista a +2%, Nasdaq chiusura rialzista a +2,1%.

Con una sola mossa la Bank of England è riuscita a stabilizzare i mercati, segnale importante e di distensione per le economie mondiali in generale.

Piazza Affari non riesce a sfruttare la mossa della Bank of England e non si accoda all’ottima chiusura di Wall Street, il Ftse Mib chiude al ribasso con un calo del -0,52%, pesanti vendite per Leonardo che chiude a -5,39% positivi gli industriali tra cui Iveco che chiude a +1,93% e Interpump che chiude a +1,21%.

Soffrono ancora i bancari Banco Bpm chiude a -1,02%, Bper chiude a -1,6% negativi anche Intesa Sanpaolo che chiude a -1,66% ed Unicredit che chiude a -1,63%.

Il Ftse Mib nonostante la chiusura negativa, ha fortunatamente recuperato il supporto del livello di prezzo di 20500 punti indici con chiusura in area 20600, così facendo è libero di riprovare un allungo verso l’area di resistenza del livello di 21300 punti.

bank of england

Segui la videointervista a Sante Pellegrino di Giulia Brambilla su FinanzaNowTV

NON PERDERE I PROSSIMI APPUNTAMENTI DI FORMAZIONE CON SANTE PELLEGRINO & WEBANK
Market timing, i pattern operativi di Thomas DeMark

Tom DeMark è considerato da molti operatori professionali “La Star” dell’Analisi Tecnica. Professionista apprezzato per le sue capacità operative e l’eccellente tecnica di analisi grafica, tra i suoi estimatori ci sono colleghi del calibro di Larry Williams, Joseph Granville ma anche filantropi del calibro di Michael Bloomberg fondatore e CEO Bloomberg.
Tom DeMark ha sviluppato tecniche di trading utili a tutte le tipologie di operatori, traducendo in maniera semplice e comprensibile l’analisi tecnica e l’unione di oscillatori, indicatori e pattern per formare segnali operativi robusti e duraturi.

Sante Pellegrino spiegherà ed illustrerà le sue principali tecniche con esempi operativi applicati al mercato reale Azionario, Obbligazionario e dei principali Futures delle Materie Prime, delle Valute e Indici.

Share the Post:

Related Posts