Borsa

Borsa, chiusura di Piazza Affari oggi lunedì 22 agosto 2022

Borsa, quale chiusura a Piazza Affari nel lunedì post ferragosto?

Analizziamo i movimenti dei prezzi a chiusura di contrattazione del lunedì 22 agosto 2022.

Finite le vacanze? per molti ma mai per Borsa.

Si torna a quotare con volumi in salita, mancano molti operatori all’appello, ma non manca la volatilità che come sempre si è fatta notare anche in questo caldo agosto 2022.

L’apertura di Piazza Affari ha sin da subito colorato di rosso la maggior parte dei titoli di Borsa, il Ftse Mib e molti titoli ben capitalizzati hanno sin da subito aperto in ribasso con gap down molto decisi.

Le chiusure di buona parte dei titoli sono disperatamente in rosso, non c’è pace Borsa che chiude a -1.60%, ma la pace vera manca a Saipem, -7% e 0.70 eurocent di quotazione minimo storico di sempre all’indomani dell’ultima ricapitalizzazione.

Male anche Telecom a -5% e alla pari di un minimo storico importante ovvero 0.20 eurocent per azione.

Unico titolo positivo tra le big è ENI che ha chiuso a +1.60% a 11.95 eurocent.

Borsa
Borsa Ftse Mib

L’indice di Piazza Affari Ftse Mib è così tornato a scendere, apertura in gap down sotto il supporto di area 22500 punti che torna ad essere una resistenza fondamentale.

Per il Ftse Mib è importante ora trovare una base di appoggio ricca di volumi, tra queste basi ci sono i supporti a 21815 punti prima e 21300 punti successivamente.

Un allungo inferiore al supporto di 21300 punti potrebbe innescare un ribasso pesantissimo che proietterebbe i prezzi sino al minimo inferiore di 20000 / 19500 punti. 

Quasi certamente a pesare su Piazza Affari sono le banche centrali USA ed EU.

Inflazione e Banche centrali cosa fare?

Sia la Fed che la Bce saranno forse più aggressive nella politica dei tassi di riferimento?

Questa ipotesi è purtroppo probabile a fronte delle ultime rilevazioni dell’inflazione UK che supera quota 10%.

L’inflazione continua a salire e non si arresta, ma quanto potrà servire ancora aumentare i tassi?

In Europa abbiamo appena iniziato, in USA siamo già a livelli non sopportabili!

Si spera quindi che si trovi una strategia comune al prossimo appuntamento dei Banchieri Centrali atteso per il simposio di Jackson Hole che sarà 27 agosto.

Purtroppo però la strategia attesa sembra quella del “Quantitative Tightening“.

La Fed potrebbe quindi fare un po’ più sul serio ed i mercati già iniziano a spaventarsi.

Anche la Borsa americana è negativa con gli indici di Wall Street in preda alla volatilità.

Dow Jones a -2%, S&P500 a -2% ed il Nasdaq chiude a -2,7% con i pesanti ribassi di Netflix a -6,1%, Intel a -4.80%, Qualcomm a -4% ed Nvidia a -4,5%.

L’inflazione, i timori della recessione e l’esorbitante prezzo del GAS sui mercati elettronici contribuiscono ad aumentare il peso del ribasso!

Non perdere la video intervista di SANTE PELLEGRINO a cura di VALENTINA BUZZI su LeFonti.TV

SEGUI IL LINK CLICCA IL PULSANTE 

FORMAZIONE DI TRADING
Tecniche di trading intraday: le metodologie di breakout

Relatore: Sante Pellegrino Moderatore: Pietro Froio

In questa sessione insieme a Sante Pellegrino studieremo le tecniche di breakout per operare intraday1-2-3 High Low, Ledge e Hook, estremamente utili per operare in congestioni o in tendenza.

SEGUI IL VIDEO

Articoli Correlati

Mercati

Azionario