Borsa di Milano Piazza Affari

Borsa di Milano l’indice FTSE MIB in balia del voto al Senato

Sensibile alle sorti del paese il nostro indice di Borsa di Milano FTSE MIB .

Oggi infatti si gioca il rush finale per il premier Giuseppe Conte ed il suo Governo. Oggi il Senato deciderà il futuro del Premier Conte ed a fare la differenza sul prosieguo o meno i voti di fiducia di pochissimi Senatori.

Durante il dibattito al Senato Conte  non si cura e teme di schernire il “disseminatore di mine” Matteo Renzi che dai banchi della … non si sà?… continua a ridersela.

Intanto l’Italia è alle prese con il ritardo nella consegna dei primi e secondi vaccini, con il problema dei rientri a scuola, ma soprattutto un’economia che difficilmente entro l’anno riuscirà a recuperare terreno e a far decollare il PIL!

Il FTSE MIB ieri approfittando di Wall Street chiusa per il Martin Luther King’s Day, ha strappato al rialzo ed ha raggiunto importanti livelli di resistenza che aiutano lo stesso indice a ripristinare le ultime sedute negative.

Purtroppo però oggi dopo una brillante apertura di contrattazioni, il ns indice della Borsa di Milano FTSE MIB ha inserito “la retromarcia” ed è tornato a scendere.

L’area di discesa e di supporto che assolutamente è da difendere si trova nei prossimi 22000 punti indice ed anche futures.

I livelli di 22000 punti, se abbandonati al ribasso, comprometteranno il trend rialzista che attualmente continua a difendersi con i denti.

Allo stesso tempo il FTSE MIB è ad un passo dalla resistenza di 23000 punti, una volta superata al rialzo le sorti del nostro indice FTSE MIB saranno rialziste, proiettando l’indice verso il livello più alto di 23500 punti.

Borsa di Milano FTSE MIB
Borsa di Milano FTSE MIB

Manca poco alla cerimonia di insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Wall Street sembra gradire, si mette a festeggiare ed è un attimo che gli indici azionari si allungano al rialzo verso i massimi storici.

L’indice S&P500 è ad un passo dai 3800 punti futures, livello di resistenza importantissima.

Un superamento al rialzo della resistenza dei 3800 è fondamentale e porgerà il passo ad un nuovo allungo verso i 3900 punti.

Joe Biden si è già rimboccato le maniche ed ha iniziato sin da subito a dare un cambio di passo rispetto al suo predecessore. Ha eletto la prima transgender della storia che sarà alla guida del ministero della Sanità, ma lo sgambetto a Trump è la nomina all’Economia della Janet Yellen ex presidente Federal Reserve Bank.

Buon lavoro a Joe Biden e buona fortuna a Giuseppe Conte ma soprattutto Buon trading a Noi!

Wall Street S&P500
Wall Street S&P500

Non perdere la formazione al Trading gratuita di Sante Pellegrino con WeBank

Strategie di trading INTRADAY, Seconda puntata

Articoli Correlati

Mercati

Azionario