#bce #draghi & #quantitativeeasing

Oggi super #mariodraghi ha entusiasmato gli animi dei #trader azionari annunciando una bella novità, ovvero la #bce ha deciso di eliminare l’espansione del #quantitativeeasing.

Indice dei contenuti

A sorpresa, ha proseguito #draghi, la crescita economica dell’#euro zona è più forte del previsto, assieme cresce anche l’inflazione e si presume che il target di 1,9% di inflazione atteso per il 2019 nella zona euro possa essere centrato, ha così lasciato invariati i tassi di riferimento con il tasso principale a 0% e quello sui depositi ancora negativo allo -0,40%.

#draghi non si è lasciato sfuggire il commento rispetto alla volontà di imporre dazi da parte degli #usa di #trump, che ritiene una mossa commerciali dannosa sopratutto se non concordata unilateralmente, in questo caso con europa e cina, e sopratutto ….a tutto discapito del cambio #eurusd che attualmente non godo di protezionismo nonostante l’elevato rafforzamento nei confronti del dollaro.

Si è anche espresso rispetto alla bacchettata dell’EU all’Italia ed ai suoi conti pubblici, ma sopratutto alla crescita economica italiana che è sotto la media europea.

Il mercato ne ha subito approfittato mettendo a segno un importante rialzo, tra i rialzi più brillanti c’è quello dell’indice italiano, con la quarta giornata consecutiva positiva e con una percentuale di guadagno che supera l’1%, infatti subito dopo ave segnato l’avvio in gap up attorno ai 22000 punti circa il 6 marzo, il #ftsemib ha superato brillantemente la prova della resistenza a 22420 punti proprio oggi portandosi così a ridosso dei 22700 punti di indice futures, prossimo obiettivo sarà la resistenza dei 23000 punti, superata quella il mercato sicuramente potrà chiudere il gap del #selloff del 5 febbraio 2018.

ottimo anche il recupero del #dax

che si porta a ridosso della resistenza di 12350 punti fondamentale il suo superamento per tornare all’obiettivo di resistenza dei 12650 punti, stesso dicasi per l’#eurostoxx che ritorna sopra quota 3400 punti, per gli indici usa c’è ancora una fase di galleggiamento con l’s&p500 che gira attorno al supporto/resistenza di 2725 punti, grande spartiacque tra venditori e compratori.

BUON TRADING

@santeptrader

About the author

Benvenuto da Sante Pellegrino, ho studiato Sociologia, ho conseguito un Master in BANKING & FINANCIAL MARKET Bond Trader, Market Maker e Managing Partner per Istituzioni Finanziarie dal 1998. Specialist in Direct Market Access, Mifid II ed ESMA, ho lavorato come PMO per Electronic Brokerage e High Frequency Firm. La mia competenza si estende anche alla programmazione di piattaforme come Tradestation, Multicharts, Bloomberg, Choerence By List e ORC By Itiviti. Nel 2003, ho creato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob con INTESATRADE (Banca Intesa). Ho formato oltre 2500 Trader, oltre 300 Consulenti Finanziari e oltre 150 Gestori e Trader Professional. Collaboro con WeBank, contribuendo allo sviluppo della piattaforma di trading T3. Speaker per Borsa Italiana, CME, Eurex, BCE, ed eventi ITF, TolExpò, CFNCNBC, LeFontiTV e Banche. Autore di SantePTrader.com, Founder di WorkatWallStreet.it. Esplora con me i mercati di Borsa da Piazza Affari a Wall Street!

Articoli Correlati

Mercati

Azionario