BCE, DEF e BREXIT banco di prova europeo

Ieri Mario DRAGHI ha rilanciato la sua politica per mitigare i rischi di ribasso economico.

Indice dei contenuti

DRAGHI continuerà a lavorare su tassi negativi, ma con la confermare del TLTRO darà maggiore supporto alle industrie del credito.

Pieno supporto quindi alle banche al fine di uscire dalla situazione di “stagnazione”.

Riguardo all’Italia DRAGHI ha sostanzialmente dribblato sostenendo che il governo italiano “Knows what to do”.

In Italia il DEF al suo esordio conferma la voglia di cambiamento e crescita del paese.

Definito a programma nel DEF il probabile stop all’aumento dell’IVA, nessuna patrimoniale ed una FLAT TAX da programmare.

Il DEF quindi è confermato o in programma?

Per il ministro dell’economia TRIA mancano ancora le coperture adeguate.

Il DEF tra luci e ombre rischia di far ballare le stime del PIL tra un paventato 1% dichiarato dal governo allo 0.1% dichiarato da FMI e compagni che insistono con le tasse e la spending review.

Nel frattempo il FTSEMIB ha messo a segno un grande rialzo nel primo trimestre del 2019 riportandosi alle resistenze del livello di 22000 punti indice.

Il FTSEMIB ora deve affrontare il periodo più delicato dell’anno, ovvero la distribuzione delle cedole azionarie che avverrà tra aprile e maggio.

Le cedole azionarie del 2019 sono ancora positive e non risentono del rallentamento economico, addirittura in alcuni casi si sfiora o si supera il valore di 1 euro per azione.

I livelli di supporto e resistenza che definiranno i prossimi movimenti del FTSEMIB sono :

  • RESISTENZA 22000 – 22750 – 23320

  • SUPPORTI 20380 – 19300

Il FTSEMIB all’interno delle resistenze/supporti di 22000 e 20380 creerà un’estenuante laterale che in futuro comporterà difficoltà a tutti i Trader.

Buon Trading

SantePTrader

About the author

Benvenuto da Sante Pellegrino, ho studiato Sociologia, ho conseguito un Master in BANKING & FINANCIAL MARKET Bond Trader, Market Maker e Managing Partner per Istituzioni Finanziarie dal 1998. Specialist in Direct Market Access, Mifid II ed ESMA, ho lavorato come PMO per Electronic Brokerage e High Frequency Firm. La mia competenza si estende anche alla programmazione di piattaforme come Tradestation, Multicharts, Bloomberg, Choerence By List e ORC By Itiviti. Nel 2003, ho creato la prima Trading Room Italiana autorizzata da BankIt & Consob con INTESATRADE (Banca Intesa). Ho formato oltre 2500 Trader, oltre 300 Consulenti Finanziari e oltre 150 Gestori e Trader Professional. Collaboro con WeBank, contribuendo allo sviluppo della piattaforma di trading T3. Speaker per Borsa Italiana, CME, Eurex, BCE, ed eventi ITF, TolExpò, CFNCNBC, LeFontiTV e Banche. Autore di SantePTrader.com, Founder di WorkatWallStreet.it. Esplora con me i mercati di Borsa da Piazza Affari a Wall Street!

Articoli Correlati

Mercati

Azionario